Food Story – Il caffe e il destino (Hardy Griffin)

233



Il cafe che le persone bevono dice tanto della loro cultura. In passato, gli americani volevano un certo livello di qualità combinato con una quantità massiccia (lascia il caffettiere in tavolo, amore,) di cafe americano per un prezzo fisso. Oggi invece si comprano tutti i migliori tipi di caffè (non necessariamente il miglior caffè, si badi bene) di tutto il mondo a prezzi esorbitanti, in particolare nei centri commerciali e nei aeroporti.

I tedeschi richiedono una qualità superiore che è ben confezionato e la cui rifornimento e sicuro (hanno imparato qualcosa della loro invasione della Russia. Mai invadere un’altro paese senza prima garantire i rifornimenti di caffè. Specialmente in inverno).
I francesi rendono tutto sulla presentazione (le demitasse sono per femminucce: vogliamo nostre ciotole!), e esigono un cafe ricco e pieno di cremosità .
Gli italiani fanno una quantità minuscola pero che sembra venire dal cielo (vedi Sant’Eustachio, un post precedente).


E che dire di quelli che presentano la versione originale (o almeno così sembra) di caffè, con dei checche macinate direttamente nella tazza e non filtrate? Sto parlando del caffè etiope/ eritrea / somalo / egiziano / greco / turco – ebollizione, fatica e difficoltà in una pentola di rame sul fornello. La schiuma è importante ma non così liscia come quella l’italiana, il liquido in mezzo è pesante e ricco al punto di soffocare, e il fondo è … beh, più o meno fango granulare. 

Come fai a sapere quando devi smettere di bere? I premi granuli di fango passano le tue labbra appena e allora si mette giù la tazza, metti il piattino in cima, girate 3 volte di fronte a voi, capovolgi il tutto, e attendi che si raffredda per leggere la tua fortuna (vedi la foto sopra) – – e qui sta la vera edonismo, una sorta di animismo che sale dal fango, la terra sotto di voi. ‘Quei granuli sono una parte di te e determinano tutto ciò che puòi eventualmente essere’ sembra dire quando guardi dentro il piattino/tazza. Senza dubbio è per questo che le catene di bar americane semplicemente non vendono quella roba al di fuori di queste regioni (e non lo consiglio nemmeno lì – sarà troppo amaro, dicono). 

scritto in Inglese da Hardy Griffin

in english: http://www.cookingwithtonno.com/2021/06/27/coffee-reflects-culture-essay/

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Close
Tonno Bisaccio © Copyright 2021. All rights reserved.
Close
Translate »